Who we are

🇬🇧

Chiara (22, Student) is graduated in Literature at the University of Siena and she will study Anthropology the next year. Since she was a child, she had two main interests: writing… and saving the world. Now she knows that’s quite hard, but she still tries to. With the project “Let children speak” she’d like to help people by using her favorite language, the creative writing. In Nepal, she’s going to teach children the basics of this language so that they can let their imagination work to write stories that the others can read, in order to get what’s on their mind.

Andrea (22, Photographer) was born with a camera in his hand and many projects in his head. In the last years he worked for some newspapers of his town, Varese, and a few months ago he inaugurated his first exposition, “Iris, Iridis”. Since some months he’s been organising the project “Let children speak” with Chiara. The project was born from the desire of helping people and, for him, of understanding their vision of the world by using the language he speaks better, the photography. In Nepal, he is going to teach the basics of this art and to show children some examples, so that they can create some new great artworks.

🇮🇹

Chiara (22, studentessa) è laureata in Lettere Moderne all’Università di Siena, e il prossimo anno studierà Antropologia. Sin da bambina, i suoi interessi principali erano due: scrivere… e salvare il mondo. Adesso ha capito che non è facile, ma ci prova ancora. Con il progetto “Let children speak” vorrebbe aiutare le persone usando il suo linguaggio preferito, la scrittura creativa. In Nepal, insegnerà ai bambini le basi di questo linguaggio in modo da lasciare lavorare la loro immaginazione affinché scrivano storie che gli altri possano leggere, per capire la loro visione del mondo.

Andrea (22, fotografo) è nato con una macchina fotografica in mano e con molti progetti nella testa. Negli ultimi anni ha collaborato con alcuni giornali della sua città, Varese, e qualche mese fa ha inaugurato la sua prima mostra, “Iris, Iridis”. Da alcuni mesi sta organizzando il progetto “Let children speak” con Chiara. Il progetto, per lui, nasce dal desiderio di aiutare gli altri e di capire la loro visione del mondo tramite il suo linguaggio, la fotografia. In Nepal, insegnerà ai bambini le basi di questa arte e mostrerà loro alcuni esempi, in modo che anche loro possano essere artefici di capolavori.